La storia del nostro pomodoro garantito e controllato

Pomodoro Pomì

 

Un marchio, un territorio e le sue persone: un orgoglio italiano nasce così.

Tutto inizia nel 1982, quando un’azienda del parmense che fin dall’inizio del secolo si era specializzata nella lavorazione del pomodoro e la cui presenza sul mercato risale alla prima metà dell’Ottocento, applica, per la prima volta al mondo, nuove tecnologie produttive per il confezionamento della passata di pomodoro Pomì. Nel 2007 il marchio Pomì e gli stabilimenti che lo producono vengono acquistati da Boschi Food & Beverage, società per la trasformazione del pomodoro partecipata dal Consorzio Casalasco del Pomodoro e dal Consorzio Interregionale Ortofrutticoli C.I.O. A gennaio 2012, è annunciata la fusione per incorporazione semplificata della Boschi Food & Beverage nel Consorzio Casalasco, tramite cessione delle quote in possesso di CIO, formalizzazione di un percorso congiunto durante il quale il Consorzio e CIO hanno lavorato per raggiungere una posizione di leadership del settore. Pomì rappresenta un modello di industria alimentare in sintonia con le rinnovate esigenze nutrizionali e coi mutamenti del gusto, che favorisce, tramite ricerche di sviluppo applicate e il trasferimento tecnologico nella cultura agroalimentare, la salvaguardia della qualità nei prodotti. Il legame solido e diretto con il mondo agricolo e con il territorio è tra gli elementi principali della forza di Pomì: solo chi può controllare direttamente produzione, raccolta, trasformazione e confezionamento è in grado di certificare che il pomodoro sia al 100 % di origine italianaPomì arriva direttamente dai campi di oltre 370 aziende agricole collocate principalmente nelle province di Parma, Piacenza, Cremona e Mantova, distanti in media 50 chilometri dagli stabilimenti e situate nel cuore della food valley italiana.

O così o Pomì

 

I 30 anni del mito

Nato in risposta a nuove esigenze di uno stile di vita dai ritmi sempre più concitati e pressanti, Pomì si presenta come la risposta al bisogno di praticità, dimostrandosi innovativo anche nel pack: il primo in brick. L’arrivo di Pomì cambia le abitudini maturate in casa da generazioni, riducendo notevolmente i tempi di preparazione e rivoluzionando i ruoli in cucina.
 

Moderno, funzionale, nuovo, gustoso, sano e genuino

L’immagine innovativa del prodotto viene lanciata ed espressa da uno slogan di grandissima efficacia, in grado di trasformarsi anch’esso in mito. O così. O Pomì. La rima baciata è l’intuizione geniale dell’agenzia Pirella & Göttsche, che nel 1984 ha l’incarico di lanciare Pomì. La scelta si rivela subito vincente: memorabile, sintetico, forte e immediato, O così. O Pomì.


Diventa uno slogan che segna un’epoca

Complice la tv commerciale che esplode in quegli anni, lo slogan entra a far parte del linguaggio comune: gli appassionati di Drive In, trasmissione culto delle reti Fininvest degli anni ’80, ricorderannosenz’altro il tormentone, ripetuto ad ogni puntata, dai comici ospiti del programma.


Lo slogan è diventato icona

Ed è così che la forza di Pomì trascende quella del suo slogan, supera i confini nazionali e conquista, da vera star, un posto di primo piano come “interprete” di film, telefilm e momenti della vita pubblica degli ultimi tre decenni. Nel 1987 lo ritroviamo nel film Wall Street di Oliver Stone, accanto ad una splendida Daryl Hannah. Negli anni ’90, eccolo ospite fisso di Friends, la sit-com di culto che ha lanciato Jennifer Aniston. La forza del brand Pomì risiede nella sua presenza significativa nell’immaginario collettivo contemporaneo lungo quasi tre decenni, tutt’ora fortemente vivida e definita nel suo valore di qualità e naturalità. Ancora oggi è un modo di dire utilizzato davvero da tutti, dalle persone comuni ai personaggi famosi. O così. O Pomì. è, sin dagli anni ’80, sinonimo di forza, chiarezza, trasparenza, schiettezza e onestà.

Pomì è la realtà dei fatti senza finzioni e senza aggiunte.

La Coltura del Benessere

Pomì è sinonimo di filiera controllata, tracciabilità del pomodoro, sostenibilità dei processi produttivi e di trasformazione.

Il pomodoro coltivato dai soci del Consorzio Casalasco del Pomodoro nasce da semi selezionati, coltivati tra le province di Cremona, Parma, Mantova e Piacenza. Pomì è il frutto di un pomodoro 100% italiano e OGM free, attento non solo alla sicurezza dei propri consumatori, ma anche rispettoso dell’ambiente. Pomì riduce l’impatto della coltivazione gestendo in modo oculato l’irrigazione, risparmiando fino al 20% di acqua ogni anno rispetto alle normali pratiche, e adotta disciplinari di difesa integrata a rispetto della biodiversità.
Pomì quantifica le emissioni di gas ad effetto serra generate durante il suo ciclo di vita e le comunica ai propri consumatori attraverso un claim su ogni confezione. Infine con Pomìtrace, moderno ed unico sistema di tracciabilità, Pomì garantisce ad ogni consumatore la possibilità di tracciare il prodotto dallo scaffale sino al campo dove il pomodoro è stato coltivato. 

100% italiano

Casa dolce casa: Pomì è 100% italiano, parte del Consorzio Casalasco del Pomodoro, prima filiera in Italia nella coltivazione e trasformazione di derivati del pomodoro, che conta 370 aziende agricole associate e 7.000 ettari di terreno coltivati dislocati nella pianura Padana tra le province di Cremona, Parma, Piacenza e Mantova.

 

Sostenibilità certificata

L’attenzione all’ambiente caratterizza tutta la nostra filiera e ci impegna nel ridurre l’impatto ambientale delle colture agricole, delle fasi della lavorazione e di confezionamento. Il legame con il territorio e con i nostri agricoltori ci spinge a cercare le applicazioni più innovative e rispettose dell’ambiente e dell’uomo; applicazioni che hanno meritato premi e riconoscimenti.

 

 

Coltivazione

Studiamo soluzioni per ottimizzare il consumo idrico e applichiamo sistemi di irrigazione che permettono un risparmio fino al 26% d’acqua rispetto alle tecniche tradizionali; adottiamo disciplinari di difesa integrata per una rigorosa ed attenta gestione degli agrofarmaci che monitoriamo durante le fasi di coltivazione in campo, prima della raccolta e successivamente sul prodotto finito assicurando un approccio responsabile nei confronti della salute dei consumatori.

 

 

Lavorazione

Risparmiamo energia in ogni fase del processo produttivo e conteniamo l’emissione di anidride carbonica. Inoltre applichiamo una scrupolosa gestione dei rifiuti e lavoriamo nel rispetto di elevati standard, certificati di sicurezza alimentare e di gestione dell’ambiente.

Confezionamento

Anche gli alberi ringraziano Pomì! Infatti, nella versione brick, scegliamo esclusivamente confezioni certificate con il marchio FSC (Forest Stewardship Council) che identifica la carta proveniente da foreste rinnovabili, gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici.

La ricerca della qualità

Saper venire incontro alle esigenze dei consumatori, anche le più particolari, è molto importante. Per questo, dalla ricerca Pomì è nata la linea L+ con una nuova passata di pomodoro e un succo di pomodoro dalle intense caratteristiche organolettiche, preparati con un pomodoro italiano che per natura ha il 50% di licopene in più.

 

Garanzia di filiera

Oggi più che mai, per i consumatori conoscere l’esatta provenienza degli alimenti è di fondamentale importanza. I prodotti Pomì sono fatti con pomodoro coltivato da aziende agricole distanti mediamente 50 km dallo stabilimento di lavorazione. Conosciamo e documentiamo tutte le fasi di semina, coltivazione in campo, raccolta, conferimento e confezionamento. Ogni passaggio è registrato e ci permette di risalire all’origine di ogni processo. Secondo noi è questo il miglior modo di garantire la qualità!

Tutte le garanzie di un grande gruppo

Pomì è un brand di proprietà del Consorzio Casalasco del Pomodoro, cooperativa che associa 370 aziende agricole, ubicate tra Parma, Piacenza, Cremona e Mantova che coltivano a pomodoro 7.000 ettari di terreno per un produzione complessiva di oltre 550.000 tonnellate di pomodoro fresco. Le persone che lavorano i campi, alla raccolta e nelle aziende di trasformazione, sono il grande capitale sociale e umano di un’economia locale che pensa in grande.
Il Consorzio Casalasco è socio di C.I.O., dando vita ad un vero e proprio sistema integrato che lavora ogni giorno, mantenendo e preservando, un legame forte col territorio.

Valori

Pomì non è un semplice marchio o l’immagine di un’azienda, Pomì è un contenitore di storie e di persone, di famiglie di produttori che ogni giorno, attraverso le cooperative a cui appartengono, si impegnano per ottenere pomodori di altissima qualità.

Sincerità
Trasparenza
Semplicità
Sostenibilità
Innovazione
Garanzia
Salubrità
Etica
X

We are social!

Pomì App

Ricette in rosso
per chi il pomodoro lo ama