Salute in cucina

Combinazioni alimentari scorrette

Combinazioni alimentari scorrette

Il mantenimento della linea e la buona digestione dipendono dagli alimenti che scegliete, dalle cotture in cucina, ma anche dalle combinazioni alimentari.

Ecco alcuni consigli per preservare il piacere della tavola e il benessere del corpo! 

Combo NO!

Evitate la combinazione grassi e carboidrati. I grassi, già pesanti per natura, tendono a ritardare la digestione dei carboidrati.
Meglio quindi rinunciare a combinazioni come pane e pasta con il formaggio, pasta al burro, patate e formaggi.

Evitate grassi e proteine insieme. I cibi grassi ostacolano la digestione e, spesso, le proteine complesse contengono già una buona dose di grassi. Pensiamo a piatti a base di carne condita con il burro o la panna e pietanze con uova e formaggio.

Evitate pietanze con doppia proteina. La vostra digestione sarà messa a dura prova da piatti che combinano proteine diverse, grasse e magre insieme. Qualche esempio? Uova e carne, formaggio e noci, avocado e frutta secca!

Evitate la combo cibi acidi, carboidrati e proteine. Riso con patate o riso con pollo, pasta e pancetta, cereali o legumi insieme ad altre proteine… possono creare indigestione perché gli enzimi acidi - chiamati in causa per la metabolizzazione acidi e proteine - entrano in contrasto con gli enzimi alcalini che servono a metabolizzare i carboidrati.

Combo SÌ!

Con le verdure potete combinare quasi tutti gli ingredienti preferiti, creare piatti leggeri e facilmente digeribili:

> Carboidrati complessi con insalata o verdura, come pasta con asparagi o broccoli, patate e cavoli, ortaggi e cereali.

> Grassi e verdure: potete combinare burro, formaggi, frutta oleosa con insalata, cetrioli, melanzane, perciò lasciatevi tentare senza remore dalle melanzane alla parmigiana!

> Proteine e verdure! Carne, pesce, legumi, uova formaggi si sposano con cipolla, insalata, peperoni, sedano e zucchine.

Combo top: la Pasta col pomodoro!

Il pomodoro è ricchissimo di polifenoli e carotenoidi, sostanze antiossidanti che proteggono dai radicali liberi e dalla degenerazione cellulare.

La combinazione pomodoro e olio extravergine di oliva, durante la cottura del sugo, fa aumentare la biodisponibilità dei polifenoli, migliorando l’assimilazione di licopene e carotenoidi da parte dell’organismo.

Gustatevi la combo con questa versione di Amatriciana light!

X

We are social!

Pomì App

Ricette in rosso
per chi il pomodoro lo ama