×

Noi di Pomì

TERRA, ACQUA, CUORE: GLI INGREDIENTI DEL POMODORO POMÌ

Le scelte che fanno del pomodoro Pomì il prodotto buono e genuino che è.

Terra, acqua, cuore: gli ingredienti del pomodoro Pomì

Filiera corta, italianità, tracciabilità, sostenibilità. Sono queste le scelte che fanno del pomodoro Pomì il prodotto buono e genuino che è.

Perché la bontà di un prodotto finito non si ottiene solo tramite i processi di trasformazione, ma parte prima di tutto da tre ingredienti: la terra, l'acqua e il cuore degli agricoltori.

Il pomodoro Pomì è coltivato nelle campagne aperte della Pianura Padana: sono i terreni degli agricoltori associati al Consorzio del Casalasco, adatti alla coltivazione di una pianta rustica e versatile come il pomodoro, salvaguardati dall’alternanza con altre colture come grano e mais e ancora soia piselli e barbabietola, affinché il suolo agricolo si mantenga ricco e fertile.

Qui le cultivar sono attentamente scelte dagli agricoltori - cuore e mani del pomodoro - tra le proposte dell’ufficio agronomico del Consorzio, in un lavoro di squadra che garantisce specifiche caratteristiche delle varietà selezionate: produttività in campo e qualità organolettiche per la trasformazione.

Il legame con la terra delle Aziende Agricole del Consorzio è molto forte. Ecco perché l’introduzione di innovazioni riguarda prima di tutto il tema della sostenibilità, per garantire il rispetto del territorio prima e del consumatore poi.

L’impegno di Pomì comincia con la salvaguardia di una risorsa fondamentale e sempre più limitata: l’acqua. Nei campi la distribuzione avviene in modo efficiente attraverso l’irrigazione a goccia e l’uso di specifiche sonde per misurare costantemente l’umidità del terreno.

Questo sistema - che irriga e concima insieme - permette di risparmiare fino al 25% di acqua, perché la distribuzione di acqua e concime avviene in modo mirato e puntiforme, senza sprechi.

Perché per fare il pomodoro bisogna difenderlo e questo significa prima di tutto salvaguardare la terra e l’acqua da cui deriva.

GIORNALE

ALSO IN FOOD TRENDS

None

Noi di Pomì

Buone maniere in campo

È possibile ricercare la sostenibilità in campo? Noi di Pomì ci proviamo da sempre mettendo in pratica con rigore tutta una serie di buone maniere, volte a tutelare prima di tutto il suolo. 

None

Noi di Pomì

Estate, la stagione dei pomodori Pomì

È in estate che le terre del Consorzio restituiscono il loro frutto migliore e Noi di Pomì ci prepariamo a celebrarlo con la campagna di raccolta e trasformazione per portare sulle tavole il pomodoro in tutte le sue sfaccettature.

None

Noi di Pomì

La tecnologia scende in campo per la sostenibilità

La produzione del cibo rappresenta una delle principali cause del climate change: secondo i dati della FAO, il 54% degli sprechi avviene proprio “a monte”, in fase di produzione, raccolta e trasformazione dei cibi.