×

Pomodori verdi fritti alla fermata del treno, traduzione dell’originale “Fried Green Tomatoes”, è una pellicola del 1991 ispirata al libro “Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop” di Fannie Flagg.

Il film, diretto da Jon Avnet, è un dramma ambientato nell’Alabama degli anni ’30, interpretato da un cast tutto al femminile.
Mary Stuart Masterson, Mary Louise Parker e i premi Oscar Jessica Tandy e Kathy Bates.

Il Whistle Stop Cafè è il centro nevralgico in cui si intrecciano le vite dei protagonisti e si snodano le vicende.
Una storia di amore e di amicizia, ma anche di infelicità ed emancipazione femminile.

Un film di altri tempi, appassionante e divertente, tutto da riscoprire come la ricetta dei pomodori verdi fritti, specialità del Whistle Stop Cafè e filo conduttore del film. La ricetta di questo sfizioso antipasto è diventata celebre proprio grazie alla pellicola.

Al Whistle Stop Cafè si preparano così…
Ingredienti per 4 persone: 4 pomodori verdi, grasso di pancetta, che possiamo sostituire con 3 cucchiai di strutto, 1 tazza di latte, 2 uova, 100 gr di farina, 3 cucchiai di pangrattato, sale e pepe quando basta.

Private della buccia i pomodori e tagliateli a fette.
Per aiutarvi in questo procedimento potete prima sbollentarli in acqua.
Immergete le fette di pomodoro nell’uovo sbattuto e tuffateli nel pan grattato facendolo aderire bene su ambo i lati, poi friggeteli in padella in cui avrete preriscaldato lo strutto.

Lasciate dorare i pomodori e, a cottura ultimata, riponeteli su carta gialla.
Versate in padella la farina nella stessa quantità del grasso rimasto, versate il latte e fate cuocere la salsa continuando a mescolare.
Salate e pepate, versate sui pomodori e servite caldi.