×

Sano e sostenibile

NATALE SOSTENIBILE: CONSIGLI PER UNA TAVOLA NATALIZIA ANTI-SPRECO

Le feste natalizie si prospettano già come un susseguirsi di pranzi e cene con la famiglia e gli amici. Attenzione però a evitare gli sprechi!

Natale sostenibile: consigli per una tavola natalizia anti-spreco

Le feste natalizie si prospettano già come un susseguirsi di pranzi e cene con la famiglia e gli amici. Attenzione però a evitare gli sprechi!

Secondo i dati della Confederazione Italiana Agricoltori, nel nostro paese sono 25 milioni le tonnellate di cibo che ogni anno vengono gettate senza essere consumate. Ma è durante le festività natalizie che lo spreco alimentare subisce un’impennata: circa il 5% dei cibi di pranzi e cenoni passa direttamente nella spazzatura, cibi perfettamente commestibili, buttati a causa di porzioni davvero smisurate!

Eppure con fantasia e buona volontà si può realizzare un menù completo proprio utilizzando gli avanzi di qualche cena, che si possono trasformare in favolose pietanze per il pranzo del giorno successivo!

Ecco come fare la spesa direttamente nella vostra cucina!

Finger food anti-spreco

Il “carrello dei bolliti” è un grande classico delle tavole natalizie. Uno di quei piatti che i bambini non gradiscono e che gli adulti adorano. Gli avanzi di questa portata si prestano benissimo alla preparazione della ricetta anti-spreco per eccellenza: le polpette. Fritte e accompagnate da una delicata salsa al pomodoro, non solo colpiranno i commensali per l’aspetto chic ma faranno impazzire anche i più piccoli, che al prossimo Natale reclameranno il “carrello delle polpette”.

Un avanzo di lusso

Gli gnocchi sono un primo piatto gustoso, ma sopratutto intelligente che consente di riciclare molti ingredienti. In questa ricetta gli scarti delle verdure utilizzate in altre preparazioni sono l’elemento base di un leggero brodo vegetale e le croste di parmigiano, un avanzo di lusso, diventano protagoniste di un condimento saporito con cui vestire gli gnocchi… a festa!

Butta tutto… in padella

Sulle tavole imbandite delle feste non mancano i più svariati tagli di carne. Capita così che a fine pasto ci si ritrovi con gli avanzi di queste ricche seconde portate. Ma ecco un segreto: la carne già cotta, il giorno dopo diventa ancora più saporita e si presta benissimo ad essere reinventata in polpette e condimenti creativi.
Un’idea davvero originale per ridare nuova vita agli avanzi di carne è lo spezzatino. Questa versione di pollo e faraona alla cacciatora zero sprechi, cattura già alla vista grazie all’aspetto molto elegante di un piatto appositamente studiato per le feste. Ma la vera sorpresa è il gusto che richiama la tradizione contadina con note che sanno di famiglia… come il Natale.

Scopri tutte le ricette Pomì per un Natale senza sprechi!

GIORNALE

ALSO IN FOOD TRENDS

None

Sano e sostenibile

Piante Aromatiche: il lato green del gusto!

Basilico, rosmarino, prezzemolo, menta... verdi, buone, profumate e utilissime per aromatizzare le pietanze in modo del tutto naturale. 

None

Sano e sostenibile

Consigli dopo le feste

L’Epifania tutte le feste le porta via, e con sé anche le tavole imbandite. Noi ci sentiamo più appesantiti e come sempre, dopo questi periodi di festività sui social, riviste e in televisione esplode la moda del detox.

None

Sano e sostenibile

La Fermentazione

L’intestino di una persona in salute è abitato da ceppi di batteri definiti buoni che formano la flora batterica, interagendo fra loro e con l’ospite influenzandone vari aspetti, tra cui la risposta immunitaria.