×

Come preparare una super colazione

“Fai una colazione da re, un pranzo da principe e una cena da povero”.

Questo è il detto più condiviso dai Nutrizionisti, che sostengono in modo pressoché corale l’importanza della prima colazione quale pasto più significativo della giornata.

Il breakfast - letteralmente “break the fast” o rompere il digiuno - è importante perché al mattino, più che in qualsiasi altro momento della giornata, la mente e il corpo hanno particolarmente bisogno di carburante.

Secondo alcuni studi condotti negli Stati Uniti d’America e in Regno Unito, è una delle abitudini che promuovono longevità e buon vivere perché:

- si assumono meno grassi, un più alto tasso di fibre e il giusto apporto di vitamine e minerali, specialmente calcio, ferro e magnesio

- favorisce la memoria e la concentrazione, aiuta a essere più efficienti nello studio e nel lavoro e a svolgere le proprie mansioni correttamente, rispetto a coloro che la saltano

- specialmente nei bambini, favorisce l’attenzione e li sostiene negli sforzi prolungati, come lo studio e i compiti a casa

- previene le abbuffate: saltare la colazione può indurre a un maggiore appetito durante il corso della giornata e, spesso, a ricorrere a cibi pronti, meno nutrienti e più ricchi di grassi

Cosa mangiare a colazione

A meno che non si svolga un lavoro fisicamente impegnativo o una intensa attività sportiva, a colazione sono consigliati calcio, ferro, fibre e sostanze nutritive essenziali:

Frutta. Mela, kiwi, melone, frutti di bosco e agrumi, interi o a pezzetti. Potete preparare una macedonia e una spremuta di arance e pompelmo per garantirvi il giusto apporto di vitamina C e una migliore assimilazione del ferro.

Cereali. Molte persone assumono fibre soltanto a colazione, quindi è bene fare scorta di avena, crusca di frumento, fiocchi d'avena o muesli, per la salute del cuore e dell’intestino.

Frutta secca. Potete arricchire i vostri cereali con prugne, uva sultanina o altra frutta essiccata o disidratata, per una ricarica in più di fibre e potassio.

Integrale. Se siete soliti mangiare muffin, torte o toast, meglio preferire le farine integrali, meno raffinate e più ricche di fibre.

Latte e yogurt. La giusta dose quotidiana di calcio, proteine ​​e vitamina B passa attraverso una tazza di latte o uno yogurt, in cui tuffare frutta e cereali.

Uova. Sode, in camicia o strapazzate, le uova sono sicuramente una fonte di energia in più per le giornate in cui ne avete bisogno, se svolgete un lavoro fisico o per la colazione domenicale.

Soluzioni per una colazione veloce

- Se siete fra coloro che saltano la colazione per mancanza di tempo al mattino, ecco alcune soluzioni veloci per non rinunciare al pasto più importante:

- Frullate in una tazza di latte o di yogurt alcuni pezzetti di frutta di stagione, banane, fragole, mela o pera, con un cucchiaino di miele, uno o due cucchiai di crusca o germe di grano.

- Mettete in ammollo, la sera prima, fiocchi d’avena e due cucchiai di uvetta sultanina in una tazza di latte magro, al mattino aggiungete una mela a fette o una banana a pezzetti.

- Tuffate in uno yogurt magro, oppure nel latte di soia o di riso, una manciata di frutta secca e frutta essiccata e mescolate con un cucchiaino di miele.

- Preparate una insalata di frutta la sera prima e consumatela insieme a una spremuta di arancia e pompelmo appena fatta.

- Una valida alternativa a latte e yogurt, una ricottina magra di formaggio di capra con pane tostato integrale e una manciata di uva passa.

Leggi anche La Colazione del mattino.