Salute in cucina

Quando il pomodoro è da Oscar

Quando il pomodoro è da Oscar

Fra le verdure di stagione il pomodoro merita davvero un Oscar!
Noi ne sappiamo qualcosa. In un solo pomodoro sono contenuti moltissimi principi nutritivi, sostanze benefiche per la salute, acqua, sali minerali, vitamine e pochissime calorie.

Il pomodoro fa bene al cuore e inforza il sistema immunitario, grazie all’alto concentrato di Vitamina C.
Pensate che due pomodori maturi (200 gr) permettono di assumerne 50 mg,
5 in più della dose raccomandata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità!
E che dire della conserva di pomodoro? Bastano 100 gr per caricarsi di 43 mg di Vitamina C.

Digestivo, dietetico, diuretico, fa bene all’intestino e alla vista, perché ricco di di acqua, fibre vegetali, betacarotene e luteina.
Aiuta a tenere a bada i livelli di colesterolo nel sangue, protegge dai radicali liberi e dall’invecchiamento grazie all’alto contenuto di Licopene, un antiossidante naturale che (pensate!) è ancora più assimilabile nel sugo al pomodoro.

Il Pomodoro è da Oscar anche al cinema.

Dopo il successo del film “The Martian” di Ridley Scott - Oscar nel 2016 - si fa largo la nuova specie di pomodori “solanum watney”, dedicata al protagonista Mark Watney, l’astronauta che sopravvive sul Pianeta Rosso grazie alla sua passione per la botanica.

Il tributo viene da un’idea del Biologo Chris Martine della Bucknell University in USA.
Lo studioso ha riscoperto la specie durante un'escursione nel Judbarra / Gregory National Park, una zona piuttosto arida nel nord Australia che probabilmente gli ha ricordato il pianeta deserto in cui Mark Watney cercava di coltivare ortaggi.

Andy Weir - l’autore del libro “The Martian” a cui il film è ispirato - alla notizia ha reagito con entusiastico post su Facebook: “Non ci poteva essere onore più grande per un botanico come Watney”.

X

We are social!

Pomì App

Ricette in rosso
per chi il pomodoro lo ama