×

Polpa, Passata e Dintorni

ALLA SCOPERTA DEL SILYBUM MARIANUM

Il Cardo Mariano, ortaggio minore della tavola italiana, vanta in realtà una storia che si perde nel divino

Alla scoperta del Silybum Marianum

Il Cardo Mariano, ortaggio minore della tavola italiana, vanta in realtà una storia che si perde nel divino.
Leggenda vuole che il suo nome, Silybum Marianum, derivi da Silybum – che identifica la Silimarina, fitocomplesso composto da silibina, silicristina e silidianina, terapeutico per il fegato – e Marianum dalla Vergine Maria e si fa risalire alla fuga in Egitto durante la strage degli innocenti. Erode, timoroso che il Re dei Giudei gli usurpasse il trono, aveva ordinato di rastrellare e fare uccidere tutti gli infanti e si dice che fu una pianta di Cardo a proteggere la Sacra Famiglia dallo sguardo dei soldati.

Intorno a questo ortaggio dall’aspetto ispido e pungente si annidano anche altre leggende, quello che invece è certo è che sia un toccasana per la salute, tanto che il Cardo si ritrova anche in erboristeria in forma di opercoli o tintura madre per diversi utilizzi.
In questa stagione ad esempio, il Cardo è indicato come antinfluenzale per calmare gli stati febbrili. Altrettanto note le sue proprietà antiossidanti, decongestionanti, depurative, detossinanti e diuretiche.
Il Cardo è anche un potente antistress, un riequilibratore naturale degli ormoni femminili dalle proprietà galattogene, è indicato per lenire il mal di testa e i dolori mestruali, contrastare la fatica e gli stati ansiosi.

Il cardo in cucina si regala con la stessa generosità!

Si presta per creare pietanze sfiziose come le frittelle di cardo e preparazioni più semplici e naturali per un effetto detox dopo le libagioni del periodo natalizio. L’apporto calorico resta bassissimo, solo 1,7 % di zuccheri e 0,6 % di proteine, per il resto è costituito da acqua, al 94%, fibre, al 1,5 %, calcio, ferro, fosforo e potassio, vitamina B1, B2 e B3 e vitamina C.

Perché quindi non sposare il Cardo a un altro ingrediente virtuoso del paniere ortofrutticolo, il pomodoro, con una preparazione che consente di unire il piacere del palato e tutto l’effetto salutare e ipocalorico di questi due ingredienti.

GIORNALE

ALSO IN FOOD TRENDS

None

Polpa, Passata e Dintorni

Pomì in Love: idee per un San Valentino di gusto

San Valentino si avvicina. Ecco le nostre idee e suggerimenti per sorprendere e coccolare il partner con squisitezze gourmet.

None

Polpa, Passata e Dintorni

Viaggiare… di gusto!

C'è tutto un mondo da scoprire nell’estate italiana.

None

Polpa, Passata e Dintorni

4 letture per l'estate

Per un’estate tutta da leggere (… e da gustare) abbiamo creato per voi una lista di libri, un omaggio al nostro protagonista preferito, nonché vero Re dell’estate: il pomodoro.