×

Sano e sostenibile

LA DIETA MEDITERRANEA, UNA DIETA DAL PASSATO PER IL FUTURO

Uno dei fiori all’occhiello del made in Italy. A dispetto di numerose e mirabolanti mode passeggere, la dieta mediterranea - semplice e autentica - si conferma secondo numerose ricerche tra i migliori regimi alimentari.

La dieta mediterranea, una dieta dal passato per il futuro

Sebbene gli stili di vita siano andati mutando nel tempo, allontanandosi sempre più dalle nostre tradizioni - basti pensare al successo del fast food e all’abuso di bevande gassate e prodotti con alto contenuto di zucchero - le statistiche recenti ci dicono che è in corso un’inversione di marcia, un ritorno alle sane vecchie abitudini in materia di cibo, con una predilezione proprio per la dieta mediterranea basata su prodotti vegetali, cereali, pesce e legumi e, in generale, cibi poco elaborati.
 

La dieta mediterranea è viva

Quella mediterranea è una dieta antica. Ancel Keys fu il primo a gettare luce scientifica sui suoi effetti benefici dopo aver vissuto per oltre 40 anni nella provincia di Salerno, ad Acciaroli. Un regime alimentare che guarda però soprattutto al futuro proprio perché il suo caposaldo - buon cibo, semplice, sano e sostenibile - è uno degli elementi centrali da cui non possiamo prescindere se vogliamo ambire a un futuro più consapevole, sostenibile e longevo, insieme ad uno stile di vita più attivo e al recupero di concetti come semplice convivialità e responsabilità.

Non a caso già dal Novembre 2010, alla dieta mediterranea è stato riconosciuto un posto d’onore nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità dell’Unesco

E nel 2019, U.S. News & World Report - noto a livello globale per la redazione di classifiche, analisi, report e consigli per i consumatori - ha nominato la dieta mediterranea come migliore dieta al mondo grazie all’ottimo risultato raggiunto in cinque categorie: prevenzione e cura del diabete, mangiare sano, benefici per il cuore, componenti a base vegetale e facilità a seguirla.

In linea con questo trend generale di riscoperta del regime alimentare mediterraneo, il lockdown ha regalato uno sprint in più al ritorno in auge della dieta mediterranea: la cucina è tornata ufficialmente ad essere il fulcro della casa, il luogo dove il cibo ha recuperato il giusto tempo e valore. In questo periodo sospeso non ci siamo soltanto sbizzarriti in fantastici manicaretti, ma siamo diventati più attenti alla scelta degli ingredienti - anche nell’ottica di limitare gli sprechi - abbiamo recuperato le ricette di famiglia, abbiamo ritrovato a tavola il giusto equilibrio tra gusto e benessere.
 

Fa bene ed è pure buona!

E in effetti non è solo la salubrità di questo stile alimentare a conquistare i palati: con la sua varietà e il suo forte legame alla tradizione italiana, la dieta mediterranea soddisfa la nostra ricerca di benessere, ma non delude il puro piacere che vogliamo provare a tavola grazie ad un sapiente mix di sapori genuini e gustosi: pane, pasta, frutta e verdura, olio extravergine e un buon bicchiere di vino consumati a tavola con moderazione fanno della dieta mediterranea un elisir di lunga vita... delizioso.


E la nuova consapevolezzaa acquisita durante questo periodo difficile accaduto lascia aperta la bella prospettiva che le giovani generazioni - i Millennials e la Generazione Z in testa - possano rinsaldare il legame con il passato a partire dalla tavola, quella conviviale dei nonni… Lunga vita alla dieta mediterranea!

GIORNALE

ALSO IN FOOD TRENDS

None

Sano e sostenibile

Poke Bowl o Buddha Bowl le ciotole take away

La moda del momento

None

Sano e sostenibile

Alimentazione vegetariana

Un approccio alimentare protettivo, preventivo e sfiammante: scopriamo di più sull'alimentazione vegetariana.

None

Sano e sostenibile

Freschezza, colore e bontà: il pomodoro Pomì è il re dell’estate

Re della tavola estiva, il pomodoro è il protagonista delle conserve Pomì che racchiudono tutto il profumo, il colore e il gusto dell’estate.