×

Polpa, Passata e Dintorni

PASSATA REMOTA: ALLE ORIGINI DEL SUGO

Quando è nato il sugo di pomodoro? Di questo condimento, probabilmente il più comune e caratterizzante della cucina italiana, ne esistono infinite versioni, ognuno sa cucinarlo ed ognuno ha il suo segreto.

Passata remota: alle origini del sugo

Storia del pomodoro: il condimento preferito dalle famiglie italiane

Quando è nato il sugo di pomodoro? Di questo condimento, probabilmente il più comune e caratterizzante della cucina italiana, ne esistono infinite versioni, ognuno sa cucinarlo ed ognuno ha il suo segreto. Del resto, la pasta al pomodoro è l’emblema della cucina italiana, ed è un piatto gustoso e veloce da preparare: ma sapete chi ha inventato, e da dove arriva, la passata di pomodoro?

Si tratta di una storia lunga che parte da lontano: basti sapere che il pomodoro non è sempre stato un alimento così comune sulla tavola italiana. Anzi, il sugo di pomodoro vero e proprio ha meno di due secoli, almeno nella sua versione italiana.
 

Chi ha inventato il sugo di pomodoro?

Fino alla scoperta dell’America, nessuno aveva idea dell’esistenza del pomodoro. I pomodori, infatti, vennero portati in Europa per la prima volta nel '500, dopo la prima penetrazione dei conquistatori spagnoli nelle terre del Nuovo Mondo. Sembra che la prima ricetta del sugo di pomodoro sia da attribuire agli aztechi, che preparavano una sorta di gazpacho che veniva utilizzato come accompagnamento ai piatti principali. La prima comparsa del pomodoro in un ricettario pubblicato in Italia avviene a Napoli e risale alla fine del '600. Il pomodoro, però, non veniva ancora utilizzato per condire la pasta, ma veniva cucinato da solo ed utilizzato come salsa per condire una varietà di piatti.

Ma quando arriva finalmente la pasta al pomodoro fresco? Massimo Montanari, storico medievale e dell’alimentazione all’Università di Bologna, ci dice che bisogna aspettare fino all’800 per riuscire ad immaginare il classico piatto di spaghetti conditi con la salsa di pomodoro come la consumiamo oggi. Almeno fino a inizio '800, infatti, i maccheroni venivano conditi quasi unicamente con del formaggio grattato. La prima ricetta scritta della pasta al pomodoro risale al 1839, quando Ippolito Cavalcanti ne scrive la prima versione in un suo ricettario. Quella descritta dal Cavalcanti è una ricetta estremamente semplice, fatta con pomodoro, sale, pepe e olio, molto simile alla ricetta del sugo di pomodoro fresco che mangiamo ancora oggi. Da quel momento, il pomodoro e la salsa di pomodoro da Napoli arrivano a diffondersi nel resto d'Italia. E ad oggi il sugo di pomodoro è indubbiamente uno dei simboli indiscussi della cucina italiana.
 

Dal sugo fatto in casa alla passata industriale

La prima conserva di pomodoro fu realizzata da un inventore francese nel 1796: Charles Nicolas Appert fu il primo a conservare in vetro la salsa di pomodoro. In Italia, le prime conserve arrivano nel 1875 e rivoluzionano il modo di cucinare: conservare i cibi sottovuoto, infatti, offriva la possibilità di realizzare grandi quantità di salsa senza che questa andasse a male.

Inizialmente i pomodori venivano lasciati essiccare al sole, per poi passarli e realizzare la passata di pomodoro. Le prime industrie che realizzano la salsa con questo metodo di conservazione si trovano a Parma e a Napoli, e si estenderanno ulteriormente in tutta la penisola italiana a partire da inizio ‘900.
 

Dalla tradizione alle rivisitazioni gourmet: quali sono i piatti più apprezzati?

La passata di pomodoro, oltre ad essere il condimento preferito per la pasta, è utilizzata in tantissime ricette. Dalle più semplici alle più particolari, le ricette con il pomodoro soddisfano i palati di moltissimi italiani e stranieri in tutto il mondo. Le più classiche? Sicuramente la pizza, le lasagne o gli gnocchi al pomodoro: tre pilastri della cucina italiana.

Per gli amanti della cucina gourmet, invece, la salsa di pomodoro può essere utilizzata per dei tortelloni croccanti con salsa agrodolce, dei gustosissimi muffin salati o ancora per una vellutata al pomodoro con uovo a bassa temperatura e cippo di guanciale.

Insomma, la salsa di pomodoro sta bene con tutto e soddisfa ogni esigenza culinaria.
 

Se anche voi volete cimentarvi in meravigliose preparazioni a base di sugo, sfogliate il nostro ricettario!

 

GIORNALE

ALSO IN FOOD TRENDS

None

Polpa, Passata e Dintorni

Pomì in Love: idee per un San Valentino di gusto

San Valentino si avvicina. Ecco le nostre idee e suggerimenti per sorprendere e coccolare il partner con squisitezze gourmet.

None

Polpa, Passata e Dintorni

Viaggiare… di gusto!

C'è tutto un mondo da scoprire nell’estate italiana.

None

Polpa, Passata e Dintorni

4 letture per l'estate

Per un’estate tutta da leggere (… e da gustare) abbiamo creato per voi una lista di libri, un omaggio al nostro protagonista preferito, nonché vero Re dell’estate: il pomodoro.